<
 

 

L'esperto consiglia

Un orologio è uno strumento di precisione costituito da centinaia di componenti miniaturizzati ed è per questo motivo che si raccomanda di affidarne sempre la riparazione ad un laboratorio qualificato e competente.
Al fine di garantire il corretto funzionamento di un orologio il più a lungo possibile, è sufficiente osservare alcune precauzioni. Con la giusta cura e manutenzione il vostro segnatempo garantirà un servizio di qualità per molti anni e addirittura per generazioni a venire.


Domande frequenti

Ogni quanto tempo devo far controllare il mio orologio?

Come ogni strumento di alta precisione, un orologio necessita di regolari controlli per garantire un funzionamento perfetto.
La frequenza di tali interventi dipende esclusivamente dal modello, dal clima e dalla cura individuale che il possessore dell'orologio riserva al suo segnatempo, quindi non è possibile indicare intervalli di manutenzione uguali per ogni orologio ma consigliamo vivamente di sottoporre l'orologio a un controllo di routine ogni due anni ed a una revisione totale indicativamente ogni cinque anni.

Ma perchè se funziona devo sottoporre il mio orologio ad un intervento di revisione?

Se usati quotidianamente, gli orologi da polso, come ogni strumento di alta precisione, sono soggetti a continue sollecitazioni: urti, vibrazioni, sbalzi termici, traspirazione, polvere, acqua, raggi UV. Senza dimenticare lo stress meccanico a cui sono sottoposti quei movimenti che sono stati progettati per assicurare la massima precisione per 24 ore al giorno per molti anni. Pertanto per contrastare la normale usura di alcune parti mobili e il naturale invecchiamento del grasso e dei lubrificanti, consigliamo sempre di sottoporre l'orologio regolarmente, ogni 4 o 5 anni ad una revisione completa. Va inoltre considerato che l'impermeabilità di un orologio non può essere garantita all'infinito, in quanto può essere soggetta all'invecchiamento delle guarnizioni o agli urti accidentali dei componenti che ne assicurano la resistenza all'acqua e quindi si raccomanda sempre di far controllare l'impermeabilità dell'orologio una volta all'anno da un centro assistenza qualificato.

I campi magnetici possono costituire un problema per il mio orologio?

Sarebbe sempre preferibile evitare di esporre il proprio orologio ai campi magnetici indipendentemente dal tempo di esposizione poiché i movimenti meccanici contengono componenti che possono essere magnetizzati e il loro funzionamento può venirne perturbato. Ma il magnetismo è onnipresente nell'ambiente in cui viviamo … Nel caso in cui l'orologio sia stato magnetizzato, il nostro laboratorio è in grado di smagnetizzarlo in modo rapido e semplice. Gli apparecchi e oggetti che emettono campi magnetici sono i cellulari, Computer, Tablet, sistemi audio e video, microonde, asciugacapelli, apparecchi televisivi etc…

Posso utilizzare il mio orologio in acqua?

waterCliccare per ingrandire l'immagine
L'impermeabilità di un orologio non è una condizione permanente.
Le guarnizioni e i sistemi di tenuta, sono soggetti all'usura e all'invecchiamento naturale. Occorre ricordare inoltre che sbalzi termici e altri fattori esterni, come solventi, cosmetici, polvere e urti possono alterare l'impermeabilità dell'orologio.
Pertanto, prima di dedicarsi ad attività che potrebbero danneggiare l'orologio (attività sportive, high diving, ecc.) è consigliabile riporlo in un luogo sicuro.
Per una corretta manutenzione dell'orologio è necessario che dopo ogni utilizzo in acqua, venga sciacquato in acqua dolce, pulito e asciugato. L'impermeabilità deve essere verificata regolarmente, almeno una volta all'anno, da un laboratorio qualificato.


Pertanto possiamo riassumere il tutto con le seguenti raccomandazioni:

  • Far controllare l'impermeabilità da un centro qualificato e specializzato una volta all'anno e ogni volta che l'orologio viene aperto;
  • Per gli orologi a carica manuale, caricare l'orologio una volta al giorno, preferibilmente di mattina;
  • Qualora non vengano utilizzati abitualmente, raccomandiamo di caricare gli orologi meccanici almeno una volta al mese, in modo da rallentare il naturale deterioramento dei lubrificanti;
  • Riavvitare con cura la Corona a vite per evitare che l'acqua penetri nel meccanismo; per la Corona a pressione riportarla in posizione neutra;
  • Non modificare la data tra le 9 della sera e le 3 della mattina perché si rischierebbe di danneggiare il meccanismo del datario;
  • Evitare che i cinturini in pelle di alta qualità entrino in contatto con sostanze oleose, solventi, detergenti o cosmetici. In questo modo è possibile prevenire la decolorazione o l'invecchiamento prematuro del materiale. Evitare altresì di bagnare un cinturino o di esporlo a lungo alla luce del sole;
  • Evitare di esporre l'orologio ad elevate variazioni di temperatura (superiori a 60°C e inferiori a 0°);
  • Evitare di esporre l'orologio a forti urti o scosse (far controllare l'impermeabilità dopo un urto particolarmente forte);
  • Evitare di indossare l'orologio durante qualsiasi attività che possa originare ripetute vibrazioni;
  • Non indossare un braccialetto nello stesso polso dell'orologio. Si graffierebbero cassa e bracciale;
  • Evitare di esporre orologi meccanici a campi magnetici che potrebbero perturbarne la regolarità;
  • Non usare funzioni di comando, pulsanti o la corona per la messa all'ora sott'acqua o anche fuori dall'acqua se l'orologio non è asciutto;
  • Assicurarsi che la corona e i pulsanti siano correttamente posizionati ed avvitati dopo ogni manipolazione;
  • Sciacquare l'orologio in acqua dolce dopo averlo usato in acqua salata o in piscina.




Caldani Orologi S.r.l. • Via degli Scipioni, 298 - 00192 Roma • P. Iva 07346481000